Martedì, Aprile 24, 2018

Iscriviti alla newsletter

Un mese di eventi per i grandi da condividere con i piccoli

Grandi siete pronti a sfidare i piccoli? Scopriremo insieme sia le tendenze dei nuovi giochi da tavolo che gli inossidabili best seller

Dal 25 aprile al 26 maggio

25 aprile al mattino e tutti i sabato pomeriggio

-20% sui giochi in scatola durante l’evento

Vuoi prenotare la tua visita anche in gruppo? Mandaci un messaggio qui sotto con un commento e riserveremo un momento solo per te.

Lunedì, 16 Aprile 2018 15:57

I rimedi per i fastidi della dentizione dei neonati

Scritto da

Tanti sono i consigli che si possono trovare on line sui blog: noi siamo dell’idea che la prima cosa da fare è di parlarne sempre col pediatra soprattutto nel caso di primogeniti proprio perché con la salute non si scherza.  

Sentito lo specialista possiamo anche noi quindi assistervi con dei prodotti specifici pensati per la dentizione realizzati in caucciù e colorati con colori alimentari naturali.

 Sono realizzati artigianalmente in Francia dove la materia prima è colata in stampi di gesso rotanti.

Ecco le specificità della linea:

Gusto: si possono mordere e la loro forma anatomica li rende efficaci per lenire i fastidi delle gengive.

Udito: premendoli stimolano la reazione di causa effetto.

Tatto: la consistenza del prodotto genera nel neonato emozioni di benessere

Vista: vedendo per contrasti impara a stabilire con il personaggio una relazione familiare rassicurante.

Olfatto: il profumo di vaniglia li rende unici.

Come si puliscono: in una bacinella versare acqua fredda e sapone detergente per le mani meglio se naturale senza coloranti; impregnare un canovaccio e strizzarlo; tenendo un dito sul fischietto in modo che non entri l’acqua detergere il personaggio. Non lavarlo mai sotto l’acqua corrente o a immersione; non è possibile inoltre metterlo nella lavastoviglie o nello sterilizzatore perché essendo di materiale naturale si danneggerebbe in maniera permanente.

 

Giovedì, 12 Aprile 2018 17:02

Una vetrina di teneri peluche a partire da zero anni

Scritto da

Personaggi dai marchi selezionatissimi per qualità, design, passione per il gioco dedicato ai piccolissimi. Un regalo che diventa simbiotico col bambino che lo riconosce dal tatto, dal profumo e lo assimila alla sensazione della pelle della mamma. Oltre che un semplice giocattolo hanno la funzione di infondere sicurezza e tranquillità al bambino.

COSE’

#ioleggoperché è una grande raccolta di libri a sostegno delle biblioteche scolastiche. È la più grande iniziativa nazionale di promozione della lettura, ed è organizzata dall'Associazione Italiana Editori. Quest’anno è alla terza edizione. Grazie all’energia e all’impegno di messaggeri, librai, insegnanti e cittadini di tutta Italia e degli editori che hanno contribuito, gli Editori hanno contribuito destinando alle Scuole un monte libri totale pari al numero di libri donati dal pubblico durante la campagna di Ottobre, pari a 110.000 copie.

Giovedì, 29 Marzo 2018 07:17

Coloriamo le uova?

Scritto da

Abbiamo già parlato della simbologia delle uova a pasqua come simbolo di rinascita. Oggi ci soffermiamo invece sul perché le coloriamo. In passato si tingevano le uova di rosso che è il colore della Passione di Cristo. Un’altra leggenda vuole che Pietro non credendo alle parole di Maria che annunciava la resurrezione disse che avrebbe creduto solo se le uova che portava nel cestino fossero diventate rosse. In Alto Adige le uova si colorano il giovedì santo mediante tecniche tradizionali con l’uso di aceto, cipolle, the, spinaci. Una più pratica tecnica di colorazione e decorazione è quella di usare dei kit che contengono i colori alimentari in polvere, liquidi a caldo o a freddo. Molto creativi per i più piccoli sono i pennarelli o gli acquerelli con tornio e pennellino. Per i più pigri le fascette termorestringenti o gli adesivi sono la soluzione più rapida per regalare delle uova originali. Consiglio finale: una volta terminata la vostra decorazione semplice o raffinata passate le uova con dell’olio per dare loro un tocco brillante di classe.

Martedì, 27 Marzo 2018 07:33

Iscrizioni asili nido e Open Day aperti a Desenzano

Scritto da

Fino al 26 Aprile saranno aperte le iscrizioni per rientrare nelle graduatorie degli asili nido a Desenzano. Come si legge sul sito del comune ci saranno delle tariffe diverse che dipenderanno fondamentalmente da due fattori ovvero dall’orario scelto piuttosto che dalla posizione reddituale da certificare con il solito modulo ISEE. I genitori interessati possono presentarsi di persona presso l’ufficio servizi sociali o compilare il modulo e spedirlo alla casella pec del protocollo. Tutti i dettagli sul sito del comune al seguente indirizzo http://www.comune.desenzano.brescia.it/italian/messaggio-firstclass?path=http%3A%2F%2Fwrc.onde.net%2Fpub%2Fbandi-e-concorsi%2FI07BC4B88?templates=wh-messaggio-noautore Sempre qui troverete gli open day e i laboratori espressivi per provare di persona le offerte di servizi dell’amministrazione.

Mercoledì, 11 Aprile 2018 07:03

Un attico davvero speciale

Scritto da

Ma lo sapevate che l’ing. Gustave Eiffel si era fatto costruire un piccolo appartamento segreto a più di 300 metri d’altezza proprio al terzo piano della famosa torre inaugurata il 31 marzo 1889? In tanti provarono a chiedere anche solo per una notte di potervi soggiornare ma l’ingegnere lo usava solo per accogliere i suoi colleghi e discutere l’andamento dei lavori. Perché quindi non cimentarsi alla costruzione in scala della mitica torre simbolo della ville lumiere? Il kit è composto da 447 (qualche pezzo in più a dire la verità nel caso ne perdeste uno durante il montaggio) e attraverso lo schema di montaggio vi potrete avventurare nel mondo dell’ingegneria meccanica. Oltre alla torre disponiamo di tanti altri progetti.

Mercoledì, 21 Marzo 2018 20:38

Perché uova e pulcini a Pasqua?

Scritto da

Il pulcino e le uova sono simboli della nascita di una nuova vita. Nella religione cattolica infatti si festeggia la rinascita e l’uovo in particolare durante la schiusa del pulcino rappresenta simbolicamente la resurrezione di Cristo. Nel paganesimo l’uovo era simbolo di fertilità: “omne vivim ex ovo” ovvero “tutti i viventi sono generati dall’uovo”. Spesso nell’iconografia l’origine del mondo era rappresentata da un uovo e sempre lui era il simbolo usato durante le feste dei riti d’equinozio di primavera. Dal medioevo era tradizione tumulare i defunti con delle uova di marmo fino ad arrivare all’epoca moderna dove è ancora consuetudine portare le uova in chiesa per la benedizione. Ecco perché oggi uova e pulcini non possono mancare come decorazione di un pacchetto, in casa su un biglietto per festeggiare la Pasqua, AUGURI

Sabato, 17 Marzo 2018 17:16

Papà leggi con me?

Scritto da

La festa del papà ha origini antiche legate alla religione per poi diventare civile come noi la conosciamo oggi. Non entriamo nella discussione dello svilimento negli ultimi anni di tutte le ricorrenze e nemmeno nella nostalgia di quando a scuola si facevano i lavoretti. Proviamo piuttosto a trovare un’idea non banale per passare un’ora insieme al nostro papà? Perché non con un libro? Un albo illustrato o un libro che parla del papà?

Sabato, 10 Marzo 2018 14:53

i tre porcellini

Scritto da

Ieri grazie agli amici di RED Glove edizioni abbiamo giocato ai tre porcellini. Come nella famosa fiaba, i tre porcellini sono intenti a costruire le proprie casette. Al comando della tua squadra di porcellini, dovrai costruire tutte le tue casette prima degli altri ma… Attenzione al lupo! Un divertente primo gioco di società che vedrà coinvolta tutta la famiglia, semplice da imparare e veloce da giocare! La confezione del gioco è generosa, colorata e con pezzi robusti al suo interno di cartone difficilmente deformabili. Le caratteristiche sulla scatola sono :

Età: 3-99 anni
Numero di giocatori: 2-6
Durata: 20 minuti

Contenuto: 2 Dadi, 6 Tessere Casa di Paglia, 12 Tessere Casa di Legno, 18 Tessere Casa di Mattoni, Regolamento.

Illustratore: Guido Favaro
Autore: Federico Dumas

Quanto ci abbiamo impegato a giocare. Premesso che è un gioco pensato per i più piccoli siamo felici di dirvi che è bastato guardare pochi minuti il chiaro foglio illustrativo e praticamente subito dopo stavamo già giocando. Come nella favola si lancia il dado e a seconda di quello che esce si può costruire la capanna di paglia con un solo tiro, quella di legno con due e quella di mattoni con tre ma se compare il lupo si deve tirare il secondo dado che potrebbe farti tornare al punto di partenza. Vince chi per primo finisce di costruire le tre casette.

Pro: facile, immediato, colorato, divertente.

Contro: troppo semplice per i più grandi.

Conclusioni: finalmente un bel gioco per i più piccoli!

 

 

Pagina 1 di 2

I cookie sono utilizzati per ottimizzare il design e le prestazioni dei nostri siti Web. Continuando a navigare sul nostro sito, l'utente autorizza l'utilizzo dei cookie.